Crisi; Unitalsi: “Appello per mamma e bimbo senzatetto, urge latte in polvere”

Una mamma senza tetto con due bambini e un terzo nato prematuro in uscita fra pochi giorni dall’ospedale San Pietro. E’ questo il quadro tragico di una famiglia vittima della povertà che vive in un casale abbandonato senza luce e acqua nella zona di Saxa Rubra. Il piccolo appena nato pesa 2,5 kg ed ha urgente bisogno di latte in polvere Mellin 0 post. L’UNITALSI di Roma ha provveduto ad acquistare le prime dosi del latte speciale per bambini prematuri, ma per i prossimi mesi c’è bisogno di comperarne altre confezioni che sono molto costose”.

È questo l’appello che lancia Alessandro Pinna, presidente della sottosezione di Roma dell’U.N.I.T.A.L.S.I., che ogni lunedì e mercoledì distribuisce pasti caldi ai senzatetto delle zone del Villaggio Olimpico, Ponte Milvio e Saxa Rubra. Grazie a questa attività i volontari unitalsiani sono entrati in contatto con la mamma con bimbi senza fissa dimora.

“Questa ragazza – spiega Pinna – ci ha chiesto espressamente un aiuto, poiché questo tipo di latte si trova in farmacia solo su ordinazione e lei non può permettersi di acquistarlo. Martedì prossimo il suo terzo figlio sarà dimesso dall’ospedale e andrà a vivere con la mamma, la nonna e i suoi due fratellini in un casale abbandonato nella zona di Saxa Rubra. Chiediamo un aiuto a reperire questo particolare tipo di latte, in modo da poter dare a questa persona un sostegno concreto in questa sua situazione particolarmente difficile”.

Questa voce è stata pubblicata in SOLIDARIETÀ. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.