Disabilità: concluso il progetto dell’Unitalsi Roma rivolto alle famiglie del Municipio VI

14bacbf3d84ee6f8322b4d88f91b8e15

Si è concluso in questi giorni il progetto della sottosezione di Roma dell’Unitalsi rivolto a famiglie di bambini con diverse disabilità del Municipio VI delle Torri del Comune di Roma.

L’iniziativa, che aveva preso il via nel mese di febbraio 2016, è stata articolata in due ambiti: quello ludico e ricreativo per i ragazzi, e quello riflessivo e di sostegno alla genitorialità.

Gli incontri hanno cercato di favorire nel gruppo dei genitori un clima emotivo condiviso nel quale dare spazio a sentimenti ed emozioni. La nascita di questo progetto è stata dettata dal nostro voler prendersi cura, oltre che dei figli, anche dei genitori, donando loro uno spazio che possa aiutarli a contenere il dolore legato ad un’esperienza genitoriale ferita, favorendo l’emergere, comunque possibile, delle risorse presenti in ogni situazione alle volte anche in quelle più difficili.

“È per noi un grande orgoglio– dichiara Emanuele Trancalini, presidente dell’Unitalsi di Roma – aver accompagnato queste famiglie in questo percorso, un modo da parte nostra per fornire un aiuto, un sostegno e un accompagno per l’accettazione della disabilità. Desidero inoltre ringraziare la dott.ssa Maria Teresa Carecci, psicologa e psicoterapeuta divenuta ormai un punto di riferimento per tanti progetti della nostra associazione e, ilterapista dott. Andrea Di Meo, che hanno seguito e condotto tutti gli incontri”.

“Un nutrito gruppo – aggiunge Cinzia Terenzi, delegata per il progetto famiglie dell’Unitalsi di Roma – delle famiglie che hanno preso parte al progetto, ha anche partecipato con entusiasmo al Pellegrinaggio della Gioia a Loreto dello scorso giugno. Questa è stata un’esperienza ancor di più arricchente e sicuramente un accompagnamento e un bagaglio di speranza per affrontare meglio la quotidianità”.

Questa voce è stata pubblicata in DISABILITÀ. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.