Roma: domani da Alessandra Amoroso mini-live e lancio del sostegno al Progetto Bambini dell’Unitalsi

amoroso

È un Natale speciale e di solidarietà quello che si appresta a vivere Alessandra Amoroso, la cantante salentina che ha collezionato ben 26 dischi di Platino.

Infatti, in occasione del mini-live per il suo pubblico che domani, venerdì 16 dicembre 2016, alle ore 17,30, presso Media World del centro commerciale “Roma Est”, in Via Collatina Km. 12,8 a Roma, l’Amoroso rilancerà il sostegno al Progetto bambini dell’Unitalsi che offre interventi di sostegno alle famiglie con bambini affetti da varie patologie e costrette a lasciare la propria casa per farli curare in un centro specializzato lontano dal luogo di residenza. 

Alessandra è da anni la testimonial di questo importante progetto che sostiene l’infanzia fragile.

Per poter perseguire questo obiettivo l’Unitalsi offre ospitalità, totalmente gratuita, in alcune città vicino ai principali ospedali pediatrici. Il progetto ha avuto inizio a Roma con l’inaugurazione della prima casa oltre 12 anni fa.

Oggi le case accoglienza sono 8: a Roma (3), Genova (2), Bari (1), Padova (1) e San Giovanni Rotondo (1).

Dal 2003 ad oggi solo sono state ospitate complessivamente oltre 2500 famiglie. In ognuno di questi alloggi l’Unitalsi ha ricreato un ambiente familiare e lo ha dotato di ogni confort e, soprattutto, del calore e della solidarietà dei volontari.

“Alessandra Amoroso – spiega Emanuele Trancalini, delegato nazionale del Progetto Bambini dell’Unitalsi – da sempre è al nostro fianco per sostenere i bambini che soffrono, ma anche i loro genitori”.

“I tre appuntamenti – aggiunge Trancalini – con i suoi fan a Roma, Pompei e Novate Milanese ha voluto trasformarli anche in momenti di grande solidarietà pensando a noi e alle tante famiglie che vivranno un Natale diverso a causa della malattia dei propri figli. Un segno, per dirla come Papa Francesco, di misericordia nella semplicità”.

Questa voce è stata pubblicata in SOLIDARIETÀ. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.