Sociale; Unitalsi: domani la UPS Italia a scuola di solidarietà

spedizioni-corriere-espresso-ups

Domani, 5 novembre 2016, presso Casa Bernadette, in via degli Embrici 32, struttura di accoglienza e sede della sottosezione di Roma dell’Unitalsi, 13 dirigenti e impiegati della UPS United Parcel Service Inc. Italia, con al seguito un bambino, prenderanno parte ad un pomeriggio dedicato alla solidarietà e alla formazione al volontariato.

Su richiesta della UPS Italia si è pensato di riproporre un’iniziativa che ha raccolto una grande richiesta di partecipazione da parte del personale dell’industria americana.

Sarà un pomeriggio molto intenso durante il quale verranno illustrate le attività e i progetti dell’Unitalsi (in particolare il Progetto Bambini, del quale Casa Bernadette fa parte). Successivamente i dipendenti della UPS verranno fatti partecipare attivamente alla realizzazione di alcune di queste attività, come ad esempio la distribuzione dei pasti ai senzatetto, il lavoro al call center che gestisce le chiamate da tutta Italia dei genitori di bambini malati che hanno bisogno di un alloggio vicino gli ospedali, e la catalogazione dei farmaci che l’Unitalsi raccoglie in alcune farmacie di Roma in collaborazione con la Fondazione Banco Farmceutico.

“Questa collaborazione – dichiara Emanuele Trancalini, presidente della sottosezione di Roma dell’Unitalsi – è alla prima esperienza e siamo molto contenti di poter formare come volontari i dipendenti dell’UPS. Si tratta di un’occasione importante per far avvicinare sempre più persone al mondo del volontariato e per far conoscere le attività che svolgiamo a Roma al fianco degli ultimi”.

“Nella struttura – conclude Trancalini – in cui ospitiamo questa iniziativa accogliamo gratuitamente da diversi anni le famiglie dei bambini ricoverati negli ospedali pediatrici della capitale. Siamo sempre pronti ad aprire le nostre porte a chiunque voglia avvicinarsi, come ha fatto la UPS, a conoscere questa realtà”.

Questa voce è stata pubblicata in ALTRE NEWS. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.