Tv: Unitalsi: “Striscia la notizia ridicolizza disabile affetta da linfoma maligno”

E’ accaduto tutto l’8 dicembre scorso in occasione dell’omaggio alla statua della Madonna a piazza di Spagna alla presenza di Papa Francesco. Come ogni anno ad attendere il Pontefice c’erano anche i disabili assistiti dall’U.N.I.T.A.L.S.I.. Tra questi anche Emilia Ingenito, classe 1944 da Napoli, sorella dell’UNITALSI affetta da linfoma maligno a grandi cellule B in CHT.

L’arrivo del Papa, come sempre, ha scatenato l’entusiasmo della folla e soprattutto delle oltre 200 persone disabili che lo attendevano da ore. Anche Emilia ha trovato la forza di alzarsi e di correre incontro a Papa Francesco. Questo gesto è stato stigmatizzato in maniera offensiva e oltreggiosa da Striscia la notizia che ha definito la signora una falsa invalida, una concorrente di uno show canoro e addirittura una Papa girl. Quel filmato – il cui link è riportato qui sotto – ha scatenato la protesta di tutte le persone disabili che in Italia sono collegate all’UNITALSI. Un fatto grave e l’ennesimo esempio di TV spazzatura che ha immolato ai teleschermi la sofferenza di una persona disabile che ha avuto come unica colpa quella di essersi alzata per salutare il Pontefice.

“Il suo – spiega Salvatore Pagliuca, presidente nazionale di U.N.I.T.A.L.S.I. – è stato un gesto di affetto e devozione nei confronti del Pontefice nella speranza che questo incontro potesse lenire la sua malattia. Dalle immagini si comprende benissimo che insieme a lei erano presenti in piazza tanti disabili che con questo servizio sono stati ridicolizzati”.

“Sappiamo bene – continua Pagliuca – che la malattia di Emilia Ingenito è gravissima e per questo ha espresso il desiderio da tempo di potere vedere il Papa. Una grave colpa per Striscia la notizia!“.

 

GUARDA IL VIDEO DI STRISCIA LA NOTIZIA

LEGGI LA NOTIZIA RIPRESA DA GIORNALI E SITI

Questa voce è stata pubblicata in DISABILITÀ. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.