Uccide moglie e figlio; Unitalsi: “Rafforzare rete sostegno famiglie con disabili”

piossasco1“Crediamo quanto mai necessario rafforzare la rete di sostegno per le famiglie con figli disabili. Tutti dobbiamo fare la nostra parte affinché non si verifichino più tragedie simili. Per questo motivo voglio ricordare che è attivo il nostro numero verde 800.062.026 che offre non solo servizi per le persone, ma anche un punto di riferimento in momenti dove tutto sembra perduto”.

E’ quanto dichiarano Alessandro Pinna e Preziosa Terrinoni, rispettivamente presidente di U.N.I.T.A.L.S.I. Roma e Lazio in merito la notizia dell’uccisione del giovane disabile Alessandro e di sua madre da parte del padre al quartiere Trionfale a Roma.

“Quanto accaduto – aggiungono Pinna e Terrinoni – oggi dimostra che la nostra città deve fare uno sforzo per abbattere le barriere architettoniche, ma soprattutto quelle culturali. Le istituzioni, la scuola, e la società civile devono promuovere una nuova cultura per la vita che consideri la disabilità come una risorsa e non un peso”.

Questa voce è stata pubblicata in DISABILITÀ. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.